Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Grazie alla soluzione proposta da GIFT Solutions al contributo in conto capitale fino al 40% si aggiunge la possibilità di usufruire di un altro 40% (senza considerare la presenza di una tariffa incentivante sulla produzione). Salvalaio: «E si può condividere la spesa con chi installa l’impianto fotovoltaico e si occuperà della sua gestione e manutenzione».

Padova 06.05.2024. Con il Superbonus alle spalle sono comunque molte le opportunità che rimangono a disposizione grazie alle risorse del PNRR. Tra queste l’Agrivoltaico, una soluzione che permette la coesistenza di coltura e pannelli fotovoltaici. Un’occasione per gli agricoltori che vogliono investire in maniera sostenibile e aggiungere un importante introito al loro reddito, facendo del bene all’ambiente. Un impianto agrivoltaico standard fino 1MW di potenza è infatti oggetto di agevolazione del 40% a fondo perduto e di un incentivo sull’energia prodotta fino a 10 centesimi per chilowattora. Per capirci: bastano due ettari di terreno per realizzarlo e il guadagno è molto interessante, garantendo un rientro dell’investimento in meno di 6 anni e creando ricavi fino a 5 milioni di euro in vent’anni.

Ma se non fosse abbastanza c’è anche un’altra soluzione che permette all’imprenditore agricolo di condividere l’investimento con l’azienda che installerà l’impianto fotovoltaico. Questa modalità, oltre a garantire nel tempo l’investimento, lo rende ancora più conveniente. Ad esempio GIFT Solutions investe insieme all’imprenditore agricolo facendo a metà delle spese, una formula destinata a incontrare sempre più il favore delle aziende che devono investire, perché sostanzialmente dimezza costi e rischi. Non solo, per l’utilizzo del terreno GIFT Solutions riconosce all’imprenditore agricolo una somma pari a quella della propria quota di incentivo. In questo modo l’agricoltore ottiene sia la sua quota di contributo del 40% sia la quota del 40% riconosciuta da GIFT Solutions, arrivando così all’80% di contributo.

«È una formula innovativa, destinata a prendere piede, perché ognuno si potrà concentrare sul proprio campo: l’agricoltore potrà rivolgere le sue energie unicamente alla coltura mentre l’investitore si occuperà di far rendere l’impianto focalizzandosi sulla sua gestione e manutenzione», osserva Alessandro Salvalaio, Presidente del CdA di GIFT Srl. Ciò rende possibile coniugare nel migliore dei modi la produzione agricola alla produzione di energia elettrica fotovoltaica. «Un doppio binario incentivante che è anche una bella opportunità per decarbonizzare, migliorando la redditività dei suoli: un modo, insomma, per far convergere l’affermazione della qualità agricola italiana con la spinta verso gli obiettivi climatici da raggiungere fissati dall’UE. Si fa del bene all’ambiente e, al contempo, si può guadagnare».

E guadagnare sul serio. Con la formula proposta, il costo di un impianto da 1MW, pari a circa un milione e mezzo di euro, verrà diviso a metà tra l’agricoltore e GIFT Solutions. Dei 750 mila euro dell’investimento l’agricoltore riceverà quindi 300 mila euro di fondo perduto e altri 300 mila da GIFT per l’utilizzo del terreno. Il costo di un impianto agrivoltaico per circa 500kW di potenza sarà di 150 mila euro e avrà un tempo di rientro di solo due anni. Ne vale la pena, no?

Ufficio Digital Marketing e Communication

Ambico

marketing@ambicogroup.it

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui